Maria Guida, l'artista

Chi è Maria Guida

Maria Guida è nata nei caratteristici quartieri spagnoli di Napoli ma vive e lavora a Lucca.

Inizia il suo percorso artistico da autodidatta, spinta dalla grande passione per la pittura che l’accompagna fin da bambina.

Chi è Maria Guida

Quello che esprime lo stile originale della Guida, e che permea tutte le sue opere, è l’indole curiosa, espressiva e solare. In ogni quadro traspare la sua capacità di mettersi in gioco attraverso lavori, a volte inusuali, in cui coniuga colori brillanti e i materiali più disparati, spesso di riciclo, che stimolano la fantasia dell’osservatore proiettandolo in un mondo incantato.

La città, con le sue strade, è uno dei soggetti preferiti dell’autrice. I suoi sono skyline incantati e onirici. Città ideali dove sembrano regnare l’armonia, il piacere di vivere e la speranza;

L’artista è alla ricerca costante di nuovi media e tecniche che possano esprimere al meglio la sua personalità, e che riescano a trasfondere, su un supporto fisico e concreto, il suo mondo interiore, i suoi pensieri e le sue emozioni.

L’esuberante voglia di sperimentazione e la poeticità scandiscono ormai da tempo il percorso artistico di Maria Guida. La materia nei suoi lavori è vibrante, la tavolozza vivace. Ancora pienamente figurativa, la cifra stilistica dell’autrice tosco-campana strizza sempre più l’occhio a forme essenziali, forse annunciatrici di una futura astrazione lirica di sicuro effetto.

Marco Botti

Da alcuni anni la pittrice porta avanti un’intensa attività espositiva nella sua città d’adozione e nel resto d’Italia. I suoi quadri fanno parte di collezioni private in tutto il mondo, dall’Europa all’America, fino all’Australia.

Nel 2019 ha allestito ed esposto la personale Immagina a Lucca e la doppia personale con Moe Rocksmoore a Palazzo Pancrazi in Barga (LU) con una mostra dal titolo A walk amongst the stars. Sempre nel 2019 ha partecipato ad Arte Fiera Genova.
Nel 2018 ha esposto con delle personali nella Sala Comunale di Barga (LU) e al Centro Civico di Bolgheri, frazione di Castagneto Carducci (LI). Nello stesso anno ha partecipato alla collettiva Ce n’est pas un Magritte al Caffè Letterario LuccaLibri di Lucca. Sempre nel 2018 ha esposto alla biennale Pitagora alla fortezza di Santa Severina (CR).
Nel 2017 ha esposto alla biennale di Roma Romart.
Nel 2016 ha partecipato alla Biennale d’arte di Salerno e al 64°Premio La Rotonda di Livorno.
Nel 2015 ha realizzato il manifesto ufficiale di Lucca Effetto Cinema. Nello stesso anno si è classificata al 3° posto sia nel Premio La Sorgente a Guamo di Capannori (LU), sia nel Concorso nazionale Saturarte a Palazzo Stella di Genova. Ancora nel 2015 ha preso parte alla Biennale di Genova.
Nel 2014 ha presentato la sua personale Il colore e la materia alla Corte dell’Angelo di Lucca.

Un po' di Maria...